EVENTI ED AZIENDE NEL COMUNE DI CAPRANICA, BARBARANO, SUTRI, VETRALLA, ORIOLO, BASSANO, VEJANO, RONCIGLIONE

Il portale per la promozione di eventi e aziende sul territorio che dal Comune di Capranica si estende fino alla Tuscia romana e alla Tuscia viterbese

Scuola, territorio e partecipazione tra l’I. I. S. “P. Canonica”, la Cooperativa Sociale “i SEMI” e il Comune di Vetralla.

0

ScuolaVETRALLA – Grande successo e partecipazione nella giornata di chiusura del progetto di Alternanza Scuola Lavoro con la Cooperativa sociale “I SEMI” finalizzato alla realizzazione di una carta dei sentieri nell’ambito delle attività di valorizzazione dei comuni che aderiscono all’Ecomuseo della Tuscia Rupestre.

Venerdì 27 aprile u. s. presso l’aula Magna dell’Istituto di Istruzione Superiore “Pietro Canonica” si è tenuto l’incontro conclusivo del progetto di Alternanza Scuola Lavoro dove i numerosi ragazzi delle classi III e IV hanno raccontato con grande entusiasmo e soddisfazione la loro esperienza.

ScuolaAlla manifestazione, in un clima festoso ed entusiasmante, la Dirigente Scolastica Prof.ssa Andreina Ottaviani è stata ripetutamente ringraziata dai ragazzi per aver dato loro la possibilità di vivere un’esperienza “diversa” rispetto al curriculum scolastico. Un entusiasmo che dissipa ogni dubbio sull’alto valore socio educativo dell’Alternanza Scuola Lavoro. Ci piace aggiungere che a renderla così “accolta” dai ragazzi siano stati anche merito e del team di esperti messo a disposizione dalla Cooperativa Sociale “i SEMI” che l’intera idea progettuale.

Ha aperto gli interventi il Professor Pasquale Sessa che ha seguito sin dall’inizio il progetto, motivando i ragazzi e sostenendoli nella realizzazione di un ottimo video che prenderà parte alla selezione del concorso “Storie di Alternanza” indetto della Camera di Commercio di Viterbo. È seguito l’intervento del Presidente della Cooperativa Sociale “i SEMI” Mauro Franceschi che ha ringraziato, a diverso titolo, la dirigente Scolastica e la Vice Preside Prof.ssa Alessia Ciurluini, tutto il personale della scuola interessato, i docenti curriculari e quelli di sostegno, il personale amministrativo, i tecnici di laboratorio e i collaboratori scolastici. Gradita la presenza dell’Assessore alla Cultura del Comune di Vetralla Anna Maria Palombi, di Sandra Berni del Consorzio “Il Cerchio”, della maestra Gabriella Norcia dell’I. C. “Piazza Marconi” e del dott. Andrea Natali, esperto del territorio. Franceschi ha inoltre espresso gratitudine per l’ottimo lavoro svolto al team di esperti formato dal geologo Gabriele Trevi (ideatore del progetto), dal biologo Mauro Presciutti, dall’archeologo Leonardo Maltese e dal geometra Alberto Iervolino (docente dell’Istituto). Infine, si è rivolto agli studenti, veri protagonisti dell’evento, sottolineando gli aspetti rilevanti dell’Alternanza Scuola Lavoro che hanno permesso di accedere alla conoscenza attraverso percorsi che valorizzano una didattica induttiva dove si diventa parte attiva in prima persona dell’argomento trattato. Mauro Franceschi ha concluso indicando il numero delle persone che hanno trovato un’occupazione lavorativa con la Cooperativa nell’arco di pochi anni passando anche attraverso l’alternanza scuola lavoro.

Ha poi preso la parola Andrea Sasso, autore della ricerca eco-museale e “papà” dell’ecomuseo stesso, che ha focalizzato l’attenzione sul progetto ecomuseale, basato sulle potenzialità culturali ed ambientali del territorio. Un ecomuseo nato su un’area caratterizzata dal paesaggio di origine vulcanica, ricco di vegetazione e di storia, elementi fondamentali per uno sviluppo turistico ecosostenibile realmente in grado di offrire opportunità di lavoro ai giovani che vi vivono. Un ecomuseo al quale hanno aderito ad oggi sette Comuni della provincia di cui Vetralla si pone nel ruolo di capofila.

La sensazione è stata quella di aver aperto una finestra sulle meraviglie della Tuscia Rupestre, una finestra che i ragazzi hanno saputo tenere a lungo aperta con le loro affascinanti e appassionate presentazioni multimediali, ognuna diversa ma tutte caratterizzate dalla stessa dedizione e impegno. Il biologo Mauro Presciutti, che ha condotto la giornata, ha poi invitato la Dirigente Scolastica e l’Assessore Palombi ad intervenire. Entrambe si sono riconosciute nella passione dimostrata dai ragazzi per la conoscenza del territorio, che potrà divenire ricchezza per le generazioni future. Un plauso finale alla Cooperativa Sociale “i SEMI” che, nell’ambito del progetto di inclusione sociale e del Consorzio di Cooperative sociali “Il Cerchio” cui aderisce, ha saputo ottimizzare le risorse destinati alle scuole e fornite dall’Unione Europea attraverso la Regione Lazio.

“i SEMI” cooperativa sociale

Condividi questa pagina!

Comments are closed.